Header image  
 
   HOME ::

 


Itinerari del Centro Nord in Grecia



Alberghi di tutti i prezzi, pagamento in albergo senza penale di cancellazione

Itinerari del Centro Nord in collaborazione con:


Scrivi per informazioni sulle tue vacanze e pacchetti viaggio per le isole greche


http://www.ente-turismoellenico.com/
Repubblica Greca - Ministero del Turismo - Ente Nazionale Ellenico del Turismo

Sbarcando ad
Igoumenitsa, porto commerciale dell’Epiro, la strada statale (è in fase di ultimazione per il 2006 l’Autostrada EGNATIA, 680km, che collegherà Igoumenitsa ad Alexandroupolis) conduce alla città di IOANNINA (capoluogo della regione), situata sul lago Pamfotidas, attraverso un percorso di montagna lungo 100km.
Da qui è possibile visitare i tradizionali villaggi ZAGOROCHORIA e la foresta di KONITSA, un panorama unico;più a nord verso il confine il parco nazionale dei LAGHI DI PRESPES con il villaggio di pescatori Agios Germanòs, famoso per gli agriturismi.
A sud di Ioannina si può visitare il TEATRO della città di DODONE fondata dai Pelasgi ed EPHYRA dove è possibile visitare il NEKROMANTEION, che rappresenta secondo gli antichi greci l’ingresso all’oltretomba; ritornando a nord seguendo la strada costiera si arriva ai villaggi di PARGA (meta familiare cosmopolita) e SIVOTA (per vacanze familiari in tranquillità) richiestissimi dagli amanti dello yachting.
Meritano comunque una visita NIKOPOLIS (17km da Preveza) famosa per le rovine della grande città, i teatri, gli stadi, i templi di Aris e Poseidone e ARTA sulle rive del fiume Arachtos, eretta sull’antica Amvrakia, colonia corinzia e famosa per il PONTE in pietra.
Riprendendo da Ioannina la strada statale si arriva a METSOVO (altri 60km), villaggio  montano tradizionale e centro sciistico, famoso per i tipici prodotti locali e l’artigianato.
In Epiro, volendo, ci si può soffermare per visitare i stupendi paesini caratteristici della Zagoria e la FORESTA NAZIONALE di VICHOS, raggiungibili attraverso ponti in pietra e strade antiche, immersi nel verde dello stupendo ed unico paesaggio ricco di torrenti, ruscelli e fiumi (Aoos).
Superate le stupende montagne del passo di Katara, in inverno solitamente innevate (altezza 2.500m), resterete affascinati alla vista dei Monasteri di Meteora a Kalambaka, situati sulla cima di rocce imponenti.
I monasteri bizantini del XVI° e XVII° secolo, ancora avvolti nel mistero per la strana deformazione delle rocce, possono essere visitati ormai con facilità percorrendo una strada che conduce direttamente ai cinque accessibili.
Continuando per la pianura della Tessaglia, si giunge a LARISSA, capoluogo della regione, centro commerciale, industriale ed agricolo attraversato dal fiume Pinios. Qui morì Ippocrate, il Padre della Medicina.

E' stata completata l’AUTOSTRADA EGNATIA (www.egnatia.gr) IGOUMENITSA-ALEXANDROUPOLIS (680Km) che ridurrà sensibilmente la durata delle tratte. In alternativa, per coloro che lo desiderano, sono molto interessanti gli ITINERARI DEL VINO della Grecia del Nord (richiedere lo specifico stampato).
Nelle vicinanze, possibili escursioni alle idilliache sorgenti di Stomio (49km NE), Agiòkambos (50km) con la stupenda spiaggia di 12km. A 32km NE, Ambelakia, nella valle di Tembi, tipico villaggio che fu sede della Koinì Syntrofià, prima cooperativa industriale in Grecia per la lavorazione, la produzione e l’esportazione del colore rosso porpora usato nei filamenti dell’industria tessile; il villaggio è sotto vincolo architettonico per la presenza di antiche dimore (la più famosa è quella di “Schwarz”, XVIII°secolo, ora adibita a museo).
Proseguendo lungo l’autostrada LARISSA-SALONICCO e costeggiando l’impetuoso e mitologico Monte Olimpo, indicato in inverno per lo sci ed i rifugi, in estate per gli amanti del trekking, si giunge a DION (17km S di Katerini), sito sacro dell’antica Macedonia dedicato a Zeus.
I continui scavi hanno portato alla luce templi, teatri ed uno stadio; la città fu ben fortificata e gode di uno splendido panorama. Procedendo verso Salonicco, a 16km da Veria, nei pressi del fiume Aliakmona, è consigliabile visitare VERGINA, Aigai l’antica capitale della Macedonia, conosciuta in tutto il mondo per i reperti archeologici portati alla luce nel 1938; durante gli scavi l’archeologo prof.
Andronikos (recentemente scomparso) nell’agosto del 1977 rinvenne le tombe reali macedoni, tra le quali quella di re FILIPPO II° (i tesori ritrovati nelle tombe sono esposti nel nuovo Museo Archeologico locale).
Proseguendo ancora più a nord, attraverso le città di Kozani (20km a sud meritano una visita l’Antica Città Macedone di Aianis, con la Necropoli, le Tombe, ed il Museo Archeologico in direzione Kesareia) e Ptolemaida si giunge alla splendida città di kastoria, sull’omonimo lago, perennemente innevata in inverno, famosa per la lavorazione del pellame, la cucitura e la produzione di pellicce esportate in tutto il mondo, le chiese bizantine e le splendide antiche mansioni dei commercianti del XVIII° e XIX° secolo.
Lasciando Kastorià, verso i confini con l’Albania e la Fyrom, entriamo nel Parco Nazionale dei laghi di Prespa, famoso paradiso ecologico per le rare specie di uccelli e pellicani; nelle taverne del pittoresco paesino di pescatori Psarades, sulle rive del lago Grande, viene servito pesce di lago.
 A 60km E, edessa, cittadina immersa nel verde e famosa per le acque rigogliose e le cascate. Dopo GIANNITSA, si giunge a Salonicco (Thessalonika, nome della prima figlia di Filippo II°), capoluogo della Macedonia, città moderna e centro commerciale e d’affari, sede dell’HELEXPO (quartiere fieristico che ospita eventi, mostre e fiere: PHILOXENIA a novembre per il turismo) come pure del THESSALONIKI FILM FESTIVAL (a Novembre).
Avendo tempo a disposizione a Salonicco potete assistere agli spettacoli del theSSALONIKI Concert Hall (Megaron Mousikis), che ospita tutto l’anno (chiuso ad Agosto) concerti di musica classica, lirica, jazz, musica internazionale e greca.
Simbolo di Salonicco è la torre bianca che si erige sul lungomare; la Basilica di San Demetrio  martire e santo patrono della città, eretta su bagni romani, conserva al suo interno stupende icone e mosaici; l’arco di galerio, che celebra la vittoria sui Persiani; l’agora romana, il teatro e le TERME sono testimonianze del passaggio romano; la ROTONDA, edificio cilindrico con splendidi mosaici,  simile al pantheon fu adattato a chiesa cristiana da Teodosio il Grande; la Chiesa di SANTA SOFIA ricca di mosaici.
Ma la vera sorpresa per i visitatori è riservata dal MUSEO ARCHELOGICO, ove sono esposte sculture di epoca arcaica, classica e romana.Per i più intraprendenti la moderna città offre molti svaghi, il casinò, locali di lusso, bar, caffè, pubs, discoteche, taverne e ristoranti per tutte le cucine, gelaterie con il famoso dolce alla vaniglia “ipovrìchio” (in greco = sommergibile perchè si immerge nell’acqua), nei dintorni, il bellissimo bosco di Seich-Sou ed il Panorama, il quartiere tipico LADADIKA.
Il porto è diventato centro di scambio commerciale dell’Unione Europea con i paesi orientali e balcanici. L’Università Aristoteleion di Salonicco è famosa per la promozione culturale della lingua ellenica in tutto il mondo. Oltre ad una lunga passeggiata tra i viali alberati, è degno di una visita il centro commerciale cittadino; le vie Tsimiski, Venizelou, Aghia Sofia, Ermou, Mitropoleos, Egnatias e M.Iosif lasceranno tutti impressionati per le caratteristiche vetrine che espongono oggetti d’arte, boutiques, pelliccerie, gioiellerie.
Per i più intraprendenti il divertimento e la fortuna sono assicurati dal REGENCY CASINO’ (verso l’Aeroporto “Makedonia”). Lasciando Salonicco, 50km a N, si incontra PELLA, l’altra antica capitale della Macedonia, il suo palazzo reale fu luogo di nascita di Alessandro Magno; in due delle case del IV° secolo sono stati rinvenuti pregiati mosaici pavimentali (esposti nel Museo locale).
Dirigendosi verso est, si giunge alla Penisola CALcidica costituita dalle tre dita Sithonia, Kassandra, Monte Athos.
La Calcidica, importante destinazione turistica e storica, è adatta a vacanze rilassanti per merito delle sue stupende spiagge sabbiose estese lungo tutte le coste ed ha come capoluogo la pittoresca POLYGHIROS (69km da Salonicco), sotto il Monte Cholomon.
Kassandra: immersa nel verde con spiagge interminabili (i centri balneari più famosi sono Kriopyghi, Nea Fokea, Kallithea, Chaniotis, Pefkochori, Paliouri, Poseidi, N.Skioni, Afitos), dispone di campeggi ben attrezzati; il villaggio di PETRALONA conserva la grotta ove nel 1960 fu scoperto il più antico scheletro umano mai rinvenuto in Europa (ARCHANTHROPUS) e le tracce delle antiche civiltà dell’osso e della pietra.
Sithonia: la verdeggiante penisola centrale della Calcidica, ricca di porticcioli e spiagge sabbiose (i centri più rinomati sono Gerakini, Metamorfosi, Nikita, Ormos Panaghias, Sarti, Porto Koufòs, Neos Marmaras e Porto Karràs per il GOLF e il CASINO’) e OLINTHOS con le rovine della colonia ateniese.
Monte Athos - AghioN Oros: 38km a E di Polyghiros, attraverso boschi, vigneti e spiagge sabbiose, si giunge a STAGIRA, paese natio di Aristotele, quindi IERISSOS e TRIPITI da dove si scorge l’isoletta di AMMOULIANI.
Da qui si scende a OURANOUPOLI e si parte in caicco per DAFNI con arrivo a KARYES, capoluogo della Comunità Autonoma Ecclesiastica di Athos; l’accesso ai monasteri è permesso solamente agli uomini con richiesta preventivamente effettuata alle autorità competenti (richiedere lo stampato specifico).
I Monasteri (oggi 20 con 1.700 monaci in tutto) e gli eremi, colpiranno il visitatore per gli affreschi, le biblioteche antichissime, le agiografie, gli utensili liturgici, i cimeli conservati ed i mosaici: il più antico è quello di MONI MEGHISTI LAVRA.
Continuando l’itinerario si giunge a KAVALA costruita ad anfiteatro, moderna città e pittoresco porto commerciale. Da qui interessanti escursioni da programmare sono: l’isola di THASSOS, stupendo e tranquillo paesaggio verdeggiante con spiagge sabbiose, raggiungibile in traghetto (1 ora); FILIPPI (a 17km) con le rovine dell’antica città ed il teatro (restaurato) ove in estate si tiene il Festival con le rappresentazioni di drammi antichi; a 67km le famose TERME di ELEFTHERON con sorgenti e stabilimenti idroterapeutici.
Altre città di notevole interesse sono SERRES cittadina moderna con case signorili e chiese bizantine; AMFIPOLI famosa per la scultura sepolcrale del LEONE rinvenuta vicino il ponte Strymonas; SIDIROKASTRO ai confini con la Bulgaria sulle rive del fiume Krousoviti famosa per la possente fortezza da cui prende il nome; DRAMA ai piedi del Monte Falakron soprannominato “montagna dei fiori” per le bellezze naturali, le piste da sci, i rifugi ed i campi per la coltivazione del tabacco, ad ELATIAS (70km da Drama) il bosco con l’abete rosso, specie rara alta 50 metri.
In TRACIA, ALEXANDROUPOLIS, importante centro commerciale e passaggio verso l’oriente è collegata con l’isola di SAMOTRACIA, paradiso di tranquillità e famosa per i resti del tempio dei grandi dei ove, gli scavi portarono alla luce (1863-1866) la splendida statua della NIKE DI SAMOTRACIA.